Fondo archivistico

L’archivio non è visitabile e si caratterizza in registri annuali sulle attività svolte.

Istituto Nazionale per la Guardia d Onore alle Reali Tombe del Pantheon Delegazione provinciale di Viterbo

L'Istituto Nazionale per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon fu fondato nel 1878 da un gruppo di ufficiali reduci dalle campagne risorgimentali. Fu eretto Ente morale con R.D. 1 Settembre 1911 n. 1047, assunse l'attuale denominazione con R.D. 24 Settembre 1932 n. 1348 e fa parte del Consiglio Nazionale Permanente fra le Associazioni d'Arma (ASSOARMA) dal 11 Maggio 2012. L’Istituto è patriottico, apolitico, apartitico e si propone di: - fornire con i propri iscritti una Guardia d’Onore alle Tombe dei Sovrani d’Italia, quale tributo di riconoscenza per l’Augusta Casa Savoia che portò all’unità e alla grandezza della Patria; - mantenere vivo il culto della Patria ed il senso dell’Onore; - esaltare, custodire e tramandare le glorie e le tradizioni militari della Patria; conservare e consolidare i vincoli di amicizia e di solidarietà fra tutti gli iscritti; - tenere i necessari collegamenti con le Istituzioni civili dello Stato, con le Forze Armate e conservare stretti rapporti di collaborazione con le Associazioni Combattentistiche e d’Arma italiane ed estere. La delegazione provinciale di Viterbo nasce nel 1984 e si è impegnata in diverse iniziative sul territorio:  25 settembre 1994 inaugurazione del parco “Umberto II” a Tuscania e donazione del busto. Nel 2014 fu rubato e ricollocato nel 2016;  commemorazione dell’eccidio di Cefalonia e del comandante Antonio Gandin a Bagnaia;  8 agosto 1999 commemorazione dei “Ragazzi del 99” e dell’ultimo superstite Pietro Fanti;  16 ottobre 1999 intitolazione “Piazza Martiri delle Foibe Istriane” e monumento a Carlo Celestini, infoibato viterbese.  a Viterbo, il 16 novembre 2002 intitolazione del parco e cippo a Mafalda di Savoia;  Conferenze nelle scuole sul significato dell’Inno di Mameli;  posta una bacheca all’inizio di corso Italia angolo piazza delle Erbe.  organizzazione di attività culturali,presentazione di libri e mostre sulla monarchia. L’ultima a ricordo del centenario della 1^ guerra mondiale con le copertine di Beltrami della Domenica del Corriere;  pubblicazione libro sulle medaglie d’oro al valore militare sulla provincia di Viterbo. Inoltre la delegazione partecipa a raduni e riunioni, organizzandone anche dei propri. La delegazione presenta un fondo fotografico digitalizzato, delle fotografie originali e un archivio.

Lascia un commento