Fondo archivistico

L’archivio conservato presso la sede dell’Associazione Arma Aeronautica di Viterbo presenta interessante materiale storico di entità documentale e fotografica. Conta 10  faldoni con titolo, una cartella di plastica contenente carte amministrative varie e un registro contabile, una scatola di cartone con auguri, buste da lettere, fototessere e tessere soci. I primi cinque faldoni e il n. 9 riportano in ordine alfabetico i soci, invalidi e mutilati; gli altri presentano la corrispondenza, cerimonie, iniziative e notiziari; il n. 7  con amministrazione e i registri contiene anche corrispondenza e circolari dell’ONFA (Opera Nazionale Figli degli Aviatori), il n. 10 ha materiale inerente al presidente Ornella Conti Leoncini e al marito Francis Leoncini.

In complesso l’archivio conserva:

  • tre registri contabili, di cui uno dal 1956 al 1966;
  •  due registri di protocollo, il primo iniziato nel 1952 e il secondo nel 1997 fino al 2015.

=

Associazione Nazionale Caduti e Mutilati Aeronautica Sezione di Viterbo

Il 27 ottobre 1937 è una data storica per questo Sodalizio: nella tenuta di San Rossore, Re Vittorio Emanuele III firmava il Regio Decreto n. 2226 con cui, su proposta del Maresciallo dell’Aria Italo Balbo, veniva istituita L’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell’Aeronautica (acronimo A.N.F.C.M.A. ) le cui finalità furono confermate dal Presidente della Repubblica Einaudi con DPR numero 176 del 29 gennaio 1951. L’associazione oltre che onorare i propri Caduti, continua a riunire le famiglie degli appartenenti all’Aeronautica Militare morti per cause di guerra o di servizio e coloro che, per le stesse ragioni, abbiano riportato menomazioni permanenti della efficienza fisica. Non ha connotazione politica né patrimoniale o commerciale ma ha carattere unicamente morale raccoglie tutto il materiale statistico, biografico e documentario relativo ai caduti ed ai mutilati dell’Aeronautica; promuove, favorisce ed attua iniziative e provvidenze tese ad alleviare le sofferenze morali e materiali dei propri soci ed assicurare ad essi, nei diversi momenti e contingenze della vita, quell'assistenza di cui sono meritevoli a causa del sacrificio sopportato; assiste i soci nelle azioni a tutela dei diritti ed interessi presso Enti Pubblici, Enti Privati o persone. La Sezione di Viterbo viene fondata nel 1952, la prima presidente Ornella Conti Leoncini vedova della medaglia d’oro Francis Leoncini, deceduto nel 1950, decisa di non sprofondare nel dolore della perdita si impegnò calorosamente nel supporto delle famiglie di caduti e mutilati durante il servizio all’Aeronautica Militare.

Lascia un commento